I ponti

Il capoluogo è legato ai villaggi a valle da due ponti costruiti sulla dora di Rhêmes.

Lo pon noù (il ponte nuovo)

« Effort uni d’habitants, valeur des représentants M. Chev. J, Bruil syndic – G. Rattone député, douèrent la commune d’Introd de cette remarquable construction… »

Realizzato nel corso della prima guerra mondiale, su un baratro di più di 80m, lì dove circa mezzo secolo prima l’aveva auspicato George Brunet, un abitante di Introd molto originale, questo ponte è un vero capolavoro di architettura. I lavori di costruzione cominciarono il 5 luglio 1915 e terminarono all’incirca un anno dopo. Per l’enorme impalcatura di legno, di 8m di larghezza e 34m di lunghezza, furono usati dei tronchi d’albero interi. Le pietre utilizzate per questa opera sono state estratte nel vicino villaggio del Norat.

Lo pon vioù (il ponte vecchio)

Questo ponte in pietra fu realizzato tra gli anni 1827-28. Fino al 1916 rappresentò, per la gente che veniva dai villaggi più a valle, l’unica via di accesso al capoluogo. Sul parapetto, al centro del ponte, si innalza una magnifica croce in pietra; secondo la memoria popolare, essa fu eretta in ricordo della morte di un uomo precipitato nell’abisso: un operaio intento a smantellare l’impalcatura del ponte oppure un pastore, che sarebbe caduto nell’orrido con un giovane manzo che cercava di trattenere.

Curiosità storica: Il ponte vecchio rimpiazzò un ponte di legno molto più antico (almeno del XVI secolo) del quale le spalle sono ancora visibili attualmente, vicino al ponte attuale. Da quanto si apprende da antichi documenti questo ponte di legno era conosciuto con il nome di grand pont d’introd” (gran ponte di Introd)».

Approfondimenti

Il Santo Padre in soggiorno nel villaggio di "Les Combes"

Il villaggio di “Les Combes”, situato su un contrafforte morenico lungo la valle centrale…

Il castello

Il castello di Introd fu costruito dal nobile Pierre Sarriod, figlio di Marc…

I granai

Vicino al castello, si trova un magnifico complesso in pietra e legno…

Il campanile

Come la chiesa, anche il campanile ha subito numerosi rifacimenti durante…

I ponti

Il capoluogo è legato ai villaggi a valle da due ponti costruiti sulla dora di Rhêmes…

Il vigneto “Provannes”

Le vendemmie dei rossi, conferiti alla Cave coopérative des Onze Communes di Aymavilles…

L’Ôla

Costruzione molto antica (questo immobile compariva già in un documento testamentario…

La chiesa

Secondo Mgr Duc e l’abbé Hanry, la comunità di Introd cominciò ad organizzarsi in parrocchia…

Il Monte Bianco

Il massiccio del Monte Bianco, con la sua maestosa corona di “4000m” (12 visibili dal versante…

La cappella del “Saint-Suaire”

A sud della cinta circolare del parco del castello, a qualche decina di metri da “l’Ôla”…

Maison ChanteLune

104, hameau Villes-Dessus – 11010 Introd, (AO)

Le petit coin de Maison ChanteLune

82, hameau Plan-d’Introd – 11010 Introd, (AO)

P.IVA 01061370076

Cellulare

+39 338 3435889

E-mail

info@chante-lune.com